Le funzioni CHAR_LENGTH() e LENGTH()

Gli argomenti di questa pagina

  • Sintassi della funzione CHAR_LENGTH()
  • Esempio dell'uso della funzione CHAR_LENGTH()

Sintassi della funzione CHAR_LENGTH()

La funzione MYSQL CHAR_LENGTH() restituisce la lunghezza (il numero di caratteri) di una stringa.

CHAR_LENGTH (string)

string è la stringa in oggetto

La differenza tra le due funzioni CHAR_LENGTH e LENGTH è che la prima restituisce il numero di caratteri, mentre la seconda misura la lunghezza in byte; perciò i valori saranno diversi per le stringhe che contengono caratteri multi-byte (vocali accentate, caratteri speciali).

Negli esempi che seguono verranno contati i caratteri della stringa contenuta in un determinato campo.

Esempio dell'uso della funzione CHAR_LENGTH()

In questi esempi vengono contati i caratteri contenuti

Mostrare il numero dei caratteri del campo body usando la funzione MYSQL CHAR_LENGTH

esempio 1
1
2
3
4
5
6

SELECT body,
CHAR_LENGTH(body) as CHAR_LENGTH 
FROM sql_articoli 
WHERE id in (4, 6, 29)
3 record letti
body CHAR_LENGTH
La funzione time() restituisce l'attuale UNIX timestamp cioè l'ora corrente misurato in numero di secondi dalla Unix Epoch. 123
La funzione opendir() apre l'handle della directory, ossia un canale che permette la comunicazione con la directory da usare nelle chiamate alla funzione readdir() e alla funzione closedir(). 191
Il numero del campo in cui CERCARE i dati ci viene fornito dalla proprietà ListIndex della ComboBox aumentata di una unità. Occorre effettuare questo calcolo perchè la ListIndex è a base 0 (zero), mentre la matrice dei campi è stata creata a base 1 Trovato il campo da cui prelevare i dati da inserire nella ComboBox2, scorriamo la matrice Matrice leggendono solo i valori relativi a quel campo. 397

Mostrare il numero dei caratteri del campo body usando la funzione MYSQL LENGTH

Il numero di caratteri restituiti da questa Query possono essere differenti da quelli restituiti dalla Query precedente perchè la funzione MYSQL LENGTH() valuta i caratteri in BYTE. Un carattere multibyte viene contato come più byte. Appartengono a questo tipo di caratteri le vocali accentate ed alcuni caratteri speciali.

esempio 2
1
2
3
4
5

SELECT body,LENGTH(body) as LENGTH
FROM sql_articoli 
WHERE id in (6, 4, 29)
3 record letti
body LENGTH
La funzione time() restituisce l'attuale UNIX timestamp cioè l'ora corrente misurato in numero di secondi dalla Unix Epoch. 124
La funzione opendir() apre l'handle della directory, ossia un canale che permette la comunicazione con la directory da usare nelle chiamate alla funzione readdir() e alla funzione closedir(). 191
Il numero del campo in cui CERCARE i dati ci viene fornito dalla proprietà ListIndex della ComboBox aumentata di una unità. Occorre effettuare questo calcolo perchè la ListIndex è a base 0 (zero), mentre la matrice dei campi è stata creata a base 1 Trovato il campo da cui prelevare i dati da inserire nella ComboBox2, scorriamo la matrice Matrice leggendono solo i valori relativi a quel campo. 402

Mostra i record che hanno meno di 150 caratteri.

esempio 3
1
2
3
4
5

SELECT body,
CHAR_LENGTH(body) as CHAR_LENGTH 
FROM sql_articoli 
WHERE CHAR_LENGTH(body) <= 150
11 record letti
body CHAR_LENGTH
La funzione strpos() trova e restituisce la posizione della prima occorrenza di una stringa in un'altra stringa. 112
La funzione substr_count() Conta il numero di occorrenze di una sottostringa. 77
Questa funzione restituisce parte di una stringa che viene individuata dai parametri start e length. 100
La funzione time() restituisce l'attuale UNIX timestamp cioè l'ora corrente misurato in numero di secondi dalla Unix Epoch. 123
La funzione PHP mktime() restituisce il timestamp UNIX di una certa data, ovvero il numero di secondi trascorsi dal 1 gennaio 1970 alla data in esame. 150
La Query SELECT è la base di ogni domanda che si intende rivolgere ad un database. Queste domande sono tecnicamente chiamate Query. 131
In una Query SELECT la clausola ORDER BY ha un parametro che indica il tipo di ordinamento da imporre al resultset: ascendente o discendente. 141
Viene usato l'operatore OR quando occorre effettuare un confronto ed almeno uno deve essere vero. 97
Per limitare il numero di record restituiti da una istruzione SELECT è possibile usare la clausola WHERE. 105
In queste formule usiamo ben tre funzioni del foglio di Excel: la funzione SE la funzione VAL.ERRORE la funzione CERCA.VERTICALE 133
Per verificare l'appartenenza con IN consente di stabilire se un valore corrisponde ad almeno uno dei valori elencati in una lista. 131

 

 



settore tecnico il sito di lorettabweb il Forum di sostegno
il forum il forum il forum