La struttura del DB

Gli argomenti di questa pagina

  • Le tabelle
  • I record
  • I campi
  • Le chiavi
  • Regole per la definizione di tabelle, e campi

Prima di iniziare a lavorare con MYSQL occorre che abbiamo una tabella dove poter memorizzare, modificare, eliminare, leggere i record.

Le tabelle

Le tabelle sono le strutture principali di un DB. Una tabella è organizzata da un insieme di record (di righe) che hanno lo stesso numero e tipo di campi. La tabella organizza quindi i record essendo questa, strutturata in righe (record)e colonne (campi).
Ogni tabella contiene almeno un record ed almeno un campo.

I record

I record sono assimilabili ai dati in un foglio di Excel distribuiti tra le righe e le colonne del foglio di lavoro.
Il record è un oggetto di una banca dati strutturata in dati compositi. Il record è un oggetto che contiene un insieme di campi o elementi, ciascuno dei quali possiede nome e tipo propri.
Un record è distribuito su una riga e su una o più colonne.
Sulle righe stanno i record
Sulle colonne stanno i campi
L'insieme dei dati scritti su una riga e distribuiti su più colonne è un record.
Ogni record della tabella viene identificato in maniera univoca attraverso un valore univoco rappresentato da un campo particolare usato come chiave primaria.

I campi

Quando si crea una tabella le si debbono quindi assegnare anche i campi. Una tabella senza campi non serve a nulla. Il campo è la struttura più piccola di un DB e rappresenta la vera struttura utilizzata per memorizzare un particolare dato. Restando nella similitudine di Excel i campi sono quelle informazioni che sono distribuite sulle varie colonne ed ogni colonna ospita un solo valore ed un solo tipo di dato.
Generalmente in una tabella c'è un campo usato come chiave primaria e che serve per identificare in maniera univoca ogni singolo record distribuiti tra le varie righe.
Ogni record della tabella viene identificato in maniera univoca attraverso il proprio ID che è un valore univoco rappresentato da un campo particolare usato come chiave primaria.
Per questo motivo non bisogna sottovalutare l'importanza di questa entità e per questo motivo bisogna porre la massima attenzione:
al nome che che diamo al campo
al tipo che assegnamo al campo
Per il nome del campo dobbiamo certo scegliere un nome che identifichi in maniera inequivocabile il tipo di valore che vi vogliamo inserire. Questo rende più intuitivo l'inserimento dei dati in un campo.
Assegnare dei nomi tipo: Nome, Cognome, Citta, CAP, ecc è senz'altro meglio che assegnare nomi del tipo: Campo_1, Campo_2, Campo_3, ecc.

Le chiavi

In una tabella è di vitale importanza avere dei campi chiave che sono dei campi speciali importanti per molte operazioni di ricerca. I principali campi chiave più comunemente usati in una tabella sono due:
La chiave primaria (primary key) che identifica un preciso record registrato in una tabella
La chiave esterna (foreign key) che identifica un preciso record in una tabella collegata ad altra tabella

Qui sotto l'elenco dei campi di alcune delle tabelle che useremo in questo settore: sql_citta e sql_agenda.
Queste sono due tabelle relazikonate tra loro. La relazione sta nel campo ID, chiave primaria della tabella sql_citta ed il campo id_citta, chiave esterna della tabella sql_agenda. L'uso di queste chiavi fa sì che quando si leggono i dati della tabella sql_agenda e si incontra il campo id_citta, si vanno a leggere nella tabella sql_citta i valori che stanno nel record in cui la ID sia uguale a id_citta.

I campi della primma tabella: sql_citta
id, cap, citta, prov

I campi della seconda tabella: sql_agenda
id, cognome, nome, indirizzo, id_citta, data_nascita, telefono

Regole per la definizione di tabelle, e campi

Quando si crea una tabella le si debbono assegnare anche i campi. Una tabella senza campi non serve a nulla. Il campo è l'elemento più piccolo e più elementare di un DB e rappresenta la la localizzazione per memorizzare un particolare dato. Per questo motivo non bisogna sottovalutare l'importanza di questa entità e per questo motivo bisogna porre la massima attenzione:
al nome che diamo al campo
al tipo che assegnamo al campo

Per il nome del campo dobbiamo certo scegliere un nome che identifichi in maniera inequivocabile il tipo di valore che vi vogliamo inserire. Questo rende più intuitivo l'inserimento dei dati in un campo. Assegnare dei nomi tipo: Nome, Cognome, Citta, CAP, ecc è senz'altro meglio che assegnare nomi del tipo: Campo_1, Campo_2, Campo_3, ecc.

Per il tipo da assegnare al campo occorre prestare attenzione al tipo di dato che dovrà ospitare. Generalmene ogni tabella dovrebbe anche avere, oltre ai campi che intendiamo usare, anche un campo indice (normalmente denominato ID).
I principali tipi di campo possono essere i seguenti:

VARCHAR TINYINT SMALLINTTEXT DATE MEDIUMINT INT
BIGINT FLOAT DOUBLE DECIMAL DATETIME TIMESTAMP
TIME YEAR CHAR TINYBLOB TINYTEXT BLOB
MEDIUMBLOB MEDIUMTEXT LONGBLOB LONGTEXT ENUM SET
BOOL BINARY VARBINARY      

 

 



settore tecnico il sito di lorettabweb il Forum di sostegno
il forum il forum il forum